Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – A Salzano si insegna a non sprecare

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

16

nov

2014

SALZANO – C’è anche l’elementare di Salzano inserita nel progetto ideato dall’Ipsia di Venezia e dall’Acli provinciale per educatore i bambini al riciclo e alla lotta contro lo spreco di materiali e, di conseguenza, al maggior rispetto dell’ambiente in cui viviamo. Le altre scuole interessate sono i pari grado di Torre di Mosto e San Michele al Tagliamento. Nei giorni scorsi i bambini si sono cimentati in un percorso “antispreco” messo in scena dalla giovane compagnia teatrale veneziana Gesti per Niente. Lo spettacolo, dal titolo «Manuale delle buone maniere. Grandi consigli per piccoli riciclatori di ogni giorno», è stato il primo sul territorio ma altre iniziative sono state attuate in questa settimana; tutto nasce in risposta alla provocazione lanciata lo scorso aprile dal patriarca di Venezia Francesco Moraglia, quando incontrando le Acli veneziane aveva detto: «Nemmeno un chicco di riso sia dimenticato nei nostri piatti. Alla cultura dello spreco si deve contrapporre nella vita quotidiana, familiare e personale, nelle scuole e negli oratori, quella cultura che aiuta a dare il valore al cibo». A ciascun partecipante sarà consegnato un kit antispreco, composto di un eco-contenitore e altri accessori, insieme all’invito ad avere il coraggio di non gettare mai gli avanzi, a non vergognarsi di chiedere al ristorante di poter portare a casa il piatto non finito, cose che avviene normalmente in tutto il mondo anglosassone.

(a.rag.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui