Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – Un percorso cicloturistico da Stra a Fusina per rilanciare la Riviera del Brenta in vista dell’Expo. Questa la decisione presa dalla commissione intercomunale che ha deciso la realizzazione di un sito ad hoc dedicato e ha chiesto anche alla Regione un finanziamento per la cartellonistica. Al progetto partecipano i comuni di Mira, Camponogara, Campagna Lupia, Campolongo Maggiore, Stra, Fossò e Vigonovo.

«Questo itinerario», spiega Michele Pieran presidente della commissione, «nasce dalla collaborazione con il Ciset (il Master in Economia del Turismo dell’Università di Venezia, ndr) e punta a valorizzare il nostro territorio in modo completo: dalle ville prestigiose agli angoli di campagna, dalle chiese ed oratori ai parchi, dal Naviglio Brenta all’area lagunare. Nei prossimi giorni scriveremo alla Regione per chiedere un finanziamento che ci consenta di posizionare entro maggio, in tempo per l’Expo, tutta la cartellonistica lungo il percorso a servizio dei residenti e dei turisti che volessero percorrere l’itinerario». La Riviera del Brenta si mette in ordine in arrivo dell’evento che si è calcolato porterà nel periodo clou 50 mila visitatori in più al giorno.

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui