Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

PADOVA – Giancarlo Galan, è stato dimesso ieri pomeriggio dall’ospedale di Padova dove era stato ricoverato a seguito di una caduta avvenuta nella sua villa di Cinto Euganeo, cui colli, sabato scorso. Ad attenderlo la moglie, Sandra Persegato che lo ha accompagnato all’auto che li aspettava per riportare l’ex ministro ed ex governatore del Veneto nella sua villa dove si trova agli arresti domiciliari per la vicenda Mose. C’era anche il suo amico consigliere comunale a Monselice, Lucio Perin. Il rappresentante di Forza Italia ha fatto scudo a Galan impedendo a chiunque di avvicinarsi. Per l’ex ministro, che si è limitato a un saluto, la prognosi è di quaranta giorni. Giancarlo Galan si è infortunato nel parco di Villa Rodella mentre era potava degli alberi. Un ramo si era staccato da una pianta e lo aveva colpito alla testa, facendolo rotolare nel fossato. Trasportato in elicottero all’ospedale, gli erano state diagnosticate una frattura cranica e una contusione al fegato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui