Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

ERACLEA – Verso il completamento del “Giralagune”, il progetto di pista ciclabile per collegare la laguna nord di Venezia con quella di Caorle e Bibione, passando per la laguna del Mort di Eraclea.

Dopo l’accordo tra i Comuni di Eraclea e Caorle, è stato presentato in Regione il progetto dal costo di 600mila euro (350mila per le opere nel territorio Caorle e 250mila ad Eraclea) per creare un itinerario cicloturistico lungo il litorale, tra spiagge e pinete.

A Eraclea Mare il progetto prevede il raccordo del percorso ciclabile da via dei Pioppi e il tombinamento del fosso sul perimetro del campeggio Porto Felice. Contestualmente è prevista la messa a dimora di un filare di alberi lungo tutta via dei Fiori.

Sia per le opere in territorio di Caorle che ad Eraclea sono stati chiesti finanziamenti alla Regione, pari all’80% del totale della spesa, come previsto dal bando sulle piste ciclabili.

Sempre ad Eraclea l’amministrazione comunale ha approvato il progetto del collegamento ciclabile tra Ponte Crepaldo e Valcasoni, fino alla pista esistente (Bar Cibin).

Il percorso avverrà prevalentemente su proprietà del Consorzio di bonifica (che ha dato il suo parere favorevole) e la Regione ha già concesso un contributo di 130mila euro su una spesa complessiva di 350mila.

Maurizio Marcon

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui