Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

QUARTO D’ALTINO – In 13 punti le osservazioni per limitare i rumori e l’inquinamento

Le “raccomandazioni” del Comune al Masterplan Save

Che cosa chiede Quarto d’Altino in vista dell’ampliamento dell’aeroporto? Innanzitutto di limitare il passaggio di aerei su Portegrandi e Trepalade evitando, nei limiti del possibile, di “allungare” la manovra per la virata. Poi, di valutare l’impatto ambientale che il futuro ampliamento dello scalo potrebbe avere sul territorio, tenendo sotto controllo l’inquinamento acustico e di polveri sottili. Semplificandole, queste sono alcune delle 13 osservazioni al Masterplan del Marco Polo che il Comune di Quarto d’Altino ha approvato nell’ultima seduta del Consiglio comunale. Indicazioni messe nero su bianco dopo aver incontrato cittadini ed esperti e aver raccolto tutte le segnalazioni ricevute in municipio o in rete. Poi sono state spedite al ministero dell’Ambiente, per aggiungersi a quelle degli altri Comuni coinvolti nel progetto.

Tra i 13 punti spuntano delle novità, come l’attenzione all’ecosistema del fiume Sile e alle scuole della zona, nello specifico la scuola elementare Vespucci e la materna di Portegrandi. Per analizzare le polveri sottili e i rumori, invece, non si ritiene sufficiente la centralina di Altino e si chiede di integrare il sistema con altri due punti di analisi a Portegrandi e nel capoluogo. Necessarie, infine, opere di mitigazione e compensazione.

«Chiediamo un tavolo tecnico con Enac e Save per valutare alcune opportunità, tra le quali quella di una mobilità sostenibile che, grazie all’aeroporto, porti vantaggi anche ai comuni limitrofi» spiega l’assessore Radames Favaro che aggiunge: «Noi da Quarto però ci sono soffermati in particolare sul tema delle polveri sottili e dei rumori, e di conseguenza delle rotte. Noi siamo già in commissione e abbiamo chiesto che gli aerei procedano alla virata prima di arrivare nei centri delle nostre frazioni. Con l’aumento dei voli quindi, serve una maggiore attenzione per evitare questi sorvoli».

(m.fus.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui