Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Con voto unanime il Consiglio regionale ha approvato la mozione “Il Porto di Venezia. Motore con Chioggia e porto Levante del rilancio della crescita nel Veneto e in Italia”. La discussione, sospesa allo scorso Consiglio, è proseguita ieri con gli interventi dei consiglieri Tesserin, Niero, Caner, Sella Pigozzo, Pettenò, Bottacin, Giorgetti, Laroni, che, seppur con qualche distinguo, hanno evidenziato l’importanza della portualità di Venezia come perno dello sviluppo economico del Nordest. Il capogruppo della Lega Nord ha evidenziato alcune perplessità legate alla questione dei finanziamenti privati del porto offshore, chiedendo quindi venissero tolti i riferimenti in tal senso. La mozione è stata modificata e il testo approvato impegnano Presidente e Giunta regionale ad attivarsi col Governo affinché lo stesso compia ogni atto necessario a valorizzare il porto di Venezia nell’ambito del piano strategico della portualità e della logistica e, in particolare, a far selezionare il progetto di costruzione del sistema portuale offshore-onshore di Venezia, anche nelle sue articolazioni onshore di Chioggia, Porto Levante e Mantova tra quelli da ritenere più urgenti, con la garanzia che la maggior parte delle risorse siano private.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui