Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Sistema “porta a porta” a Mira dal 2015

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

21

dic

2014

La maggioranza approva il nuovo metodo di raccolta dei rifiuti. Dura contestazione delle opposizioni

MIRA – Il 2015 porterà a Mira il “porta a porta”. La maggioranza grillina tira dritto e, nonostante le critiche, ha approvato in Consiglio comunale nella tarda sera di venerdì, il progetto che istituisce per il prossimo anno il l sistema di raccolta dei rifiuti.

A votare a favore sono stati i consiglieri del Movimento 5 Stelle e Mattia Donadel, del gruppo “Mira Fuori dal Comune”.

Contrari a questo nuovo sistema di raccolta, sono stati i consiglieri del Pd, del Pdl, Roberto Marcato del gruppo civico “Noi per Mira” e il Gruppo Misto.

Il nuovo sistema è stato illustrato in Consiglio comunale dall’assessore all’ambiente Maria Grazia Sanginiti e dal sindaco Alvise Maniero. Il “porta a porta entrerà in vigore entro il prossimo anno. Per poterlo far funzionare serviranno almeno sei mesi se non nove.

Nel frattempo il Comune ha deciso di dare il via fin da gennaio ad una campagna di informazione capillare per spiegare il “porta a porta a tutti i miresi. Saranno fatte decine di incontri nelle frazioni e in municipio anche con l’ausilio degli esperti di Veritas.

L’assessore Sanginiti ha sostenuto che il sistema porta a porta alla fine comporterà un risparmio e non, come detto dalle opposizioni, un aggravio alle casse comunali e di conseguenze un salasso sulle tasche dei cittadini. Sanginiti ha portato esempi che funzionano di porta a porta in grandi città come a Torino.

Le stime fatte da Veritas su un costo maggiore per il porta a porta rispetto al sistema a calotta, ha detto il sindaco Alvise Maniero, sono datate. Nuove stime fatte invece per i grillini comproverebbero alla lunga un risparmio.

Dure le opposizioni di Pd, Gruppo Misto, Pdl e Noi per Mira che hanno disertato alcune discussioni in polemica con la decisione del presidente del Consiglio comunale, Serena Giuliato, di non anticipare la discussione sulla questione rifiuti, visto che per ascoltarla erano arrivate alle 20, quasi 100 persone.

È stata affrontata poi la vicenda della gara per l’assegnazione del socio privato della municipalizzata Serimi. La Serimi dà lavoro, con la gestione di farmacie e mense comunali, a 140 persone. La gara è andata deserta una settimana fa. Il Comune ha deciso di indire una nuova gara che si terrà entro marzo 2015. Nel frattempo si procederà con un esercizio in proroga dell’attività. Le opposizioni si sono dette molto preoccupate per il futuro dei dipendenti e le loro famiglie.

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui