Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al Consiglio di Stato. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso Consiglio di Stato contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

CAMPAGNA LUPIA – Inquinamento da idrocarburi in due canalette consorziali a Lugo di Campagna Lupia e Premaore di Camponogara venerdì notte e ieri mattina. In entrambi i casi ad accorgersi dello sversamento di sostanze chimiche sono stati i residenti che hanno sentito nel corso d’acqua un forte odore di gasolio. Sono stati chiamati così i pompieri per prima a Premaore.

Situazione analoga anche nella località di Lugo di Campagna Lupia.

Per delimitare l’inquinamento non si è perso tempo, sono state così subito messe in campo, delle contromisure. Sono state piazzate cioè delle pannellature che hanno trattenuto gli idrocarburi in un tratto delle canalette fra i 100 e i 200 metri. Il rischio più grosso era a Lugo e cioè che dalla canaletta gli inquinanti finissero nel Novissimo e di li in laguna.

Sul posto sono arrivati i tecnici dell’ente locale per i necessari rilievi. Gli sversamento da quanto capito sarebbero stati originati dal lavaggio di cisterne contenenti il combustibile. Per chi viene scoperto a macchiarsi di reati così gravi sono previste pene pesanti. Non si sono verificate fortunatamente morie di pesci.

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui