Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Pedaggi, in tre anni rincari del 9%

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

14

gen

2015

Protesta Altroconsumo: «Effetto depressivo sui consumi interni»

VENEZIA – L’aumento dei pedaggi, quest’anno, è stato dello 0,6 per cento. Ma negli ultimi tre anni, calcolano le associazioni consumatori, il rincaro è superiore al 9 per cento. Tre volte superiore all’inflazione. Si tratta di voci di prezzo che, con tutta probabilità, incideranno pesantemente su tutti i beni di consumo, dal momento che il loro trasporto avviene su strada e quindi passa in buona parte per le nostre autostrade.

«Le tratte che hanno risentito meno di questa nuova ondata di aumenti sono quelle a tariffa fissa o con distanza inferiore a 45 chilometri. I rincari più significativi, invece, riguardano i tratti più lunghi: gli aumenti sono direttamente proporzionali alla lunghezza della tratta» dichiara il vicentino Enrico Schenato, delegato regionale per il Veneto di Altroconsumo. Significativo notare che nessuna variazione subirà l’Autobrennero e che la Sicilia è l’unica regione in cui non si sono verificate variazioni nelle tariffe autostradali. A differenza del Veneto dove si sono registrati aumenti di circa il 1,5 % in quasi tutte le tratte autostradali con sensibile aumento dei rincari rispetto al triennio precedente. «Col nuovo anno – prosegue Schenato – abbiamo stimato in Veneto ulteriori rincari, tra prezzi e tariffe, di alimentari, RC auto e tariffe autostradali che andranno inevitabilmente ad incidere sul budget di famiglie ed imprese della nostra Regione per circa 600 euro. Al di là delle positive dichiarazioni di intenti rilasciate da alcuni politici ed amministratori locali in merito alla necessità di valutare una moratoria, non ci risulta sia stato convocato un tavolo di discussione e confronto, a livello regionale, con le associazioni di consumatori per promuovere il congelamento degli aumenti delle tariffe autostradali, almeno per il 2015».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui