Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Spinea vince lo scudetto dei rifiuti

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

23

gen

2015

DATI DI VERITAS – Riciclato correttamente più del 70 per cento dei rifiuti

Non è certo una rivelazione sul podio veneziano della raccolta differenziata. Questa volta però Spinea batte tutti e si piazza al primo posto conquistando la medaglia d’oro di Veritas. Gli spinetensi nel 2014 hanno raccolto, smaltito correttamente e riciclato il 79,52% dei rifiuti.

Ovviamente soddisfatta l’assessora all’ambiente Stefania Busatta: «L’eccezionale risultato è merito di una cittadinanza attenta e sensibile alle tematiche ambientali e al percorso intrapreso negli ultimi anni: con l’attivazione dei cassonetti a calotta, la raccolta domiciliare degli ingombranti, l’aumento degli orari di apertura dell’ecocentro, la presenza mensile degli ecomobili nei quartieri e la continua educazione e comunicazione ambientale rivolta a tutta la cittadinanza». In un anno sono state organizzate venti serate informative a cui partecipavano anche diverse centinaia di persone e alcuni eventi specifici, tra i quali quello per il riuso e il riciclo.

Il nuovo sistema con i cassonetti a calotta, invece, è stato avviato nel 2011, prima nel perimetro e poi in tutto il territorio, per dare il tempo ai cittadini di abituarsi ed evitare l’abbandono o la migrazione dei rifiuti. Quest’anno invece non sono mancate le sanzioni degli ispettori ambientali Veritas impegnati in attività di controllo, chiamati a informare, controllare ed eventualmente multare chi non rispetta le regole del decoro urbano e il corretto conferimento dei rifiuti.

Ecco i dati principali del servizio svolto nel 2014 a Spinea. Circa 400 sono le ore di controlli effettuati. Sono stati inoltre richiesti dalla cittadinanza ben 278 interventi. Sono state effettuate 447 azioni di informazione ed educazione all’utenza, con 31 verbali staccati di cui 7 a persone provenienti da fuori Comune, per un totale di oltre 5mila euro di sanzioni. Nella maggior parte dei casi si tratta di abbandono di rifiuti fuori dalla campana.

«Il Comune si è attivato facendo un’ampia campagna di informazione e sensibilizzazione – conclude l’assessora – e qualsiasi segnalazione viene raccolta non solo sul sito istituzionale e dall’ufficio ambiente, ma anche attraverso i social network. In tutto questo un ruolo insostituibile lo hanno i volontari che ogni giorno donano il loro tempo alla città. Il prossimo obiettivo sarà produrre meno rifiuti».

Melody Fusaro

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui