Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Stra. “Pulita l’area di Villa Pisani”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

26

gen

2015

La cinta muraria era invasa dai rifiuti, molte le proteste

STRA «Abbiamo fatto togliere dagli operatori comunali addetti alla pulizia il cumulo di rifiuti che si trovava sotto le mura di Villa Pisani; a breve la Soprintendenza ci ha assicurato che partirà una gara d’appalto per la pulizia ordinaria della cinta muraria».

A spiegarlo è il sindaco del paese, Caterina Cacciavillani, dopo la denuncia dell’associazione “Anima Critica” dei giorni scorsi.

«Il degrado sotto le mura di cinta di Villa Pisani a Stra», aveva denunciato nei giorni scorsi l’associazione “Anima Critica”, è sotto gli occhi di tutti. Ci sono immondizie sparse a terra ovunque in più punti, dall’inizio del parcheggio e lungo il percorso sotto la famosa cinta muraria. E poi: “scoasse” fuoriuscite dai cestini in ferro che non vengono più svuotati in modo regolare, e che i teppisti di turno e di passaggio si divertono a prendere a calci».

La situazione – assicura il primo cittadino di Stra Caterina Cacciavillani – è completamente cambiata.

«Abbiamo fatto pulire le mura da quella situazione incresciosa», dice, «ora la sporcizia non c’è più. La Soprintendenza ci ha assicurato che è stata indetta una gara d’appalto per la pulizia del sito museale e una volta a regime il servizio la situazione non si ripeterà più. Villa Pisani è uno dei luoghi di importanza nazionale più importanti dal punto di vista turistico in Riviera del Brenta.

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui