Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – #Galandimettiti, l’hastag spopola

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

28

gen

2015

La Rete chiede le dimissioni del parlamentare di Forza Italia

PADOVA «In quale paese un presidente di Commissione è agli arresti domiciliari e percepisce lo stipendio da parlamentare?». Se lo chiede Mimmo cinguettando su Twitter. L’hastag, gettonatissimo in queste ore, è #Galandimettiti e punta, senza tanti giri di parole, alle dimissioni dell’ex presidente del Veneto ed ex ministro Giancarlo Galan.

Palloncini (questo il nickname) allega invece due foto: un’immagine del parlamentare forzista, corredata dalla discalia «Arrestato con stipendio pubblico», e una foto della villa di Cinto Euganeo.

Il tweet ribadisce il concetto: «Agli arresti domiciliari e prende i soldi anche come presidente della commissione Cultura».

L’onorevole Giulia Grillo, parlamentare del Cinque Stelle, posta invece il video che documenta l’intervento pronunciato sabato sera a Cinto da Jacopo Berti, candidato governatore M5S. «Il Pd e Forza Italia», sottolinea Silvio, in riferimento alla proposta di sospensione del pagamento dell’indennità parlamentre, «hanno votato contro, ma vi rendete conto, votanti di questi cialtroni?». «Se voti per i ladri», commenta Slavina, «ti meriti di essere derubato».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui