Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

VENEZIA – Draghe al lavoro in canale delle Navi, di fronte a Madonna dell’Orto. Tonnellate di fanghi sono scavate in questi giorni dalla draga Forrestal e scaricate sulla grande chiatta Adriatico. E in parte trasportati all’isola delle Tresse.

Foto scattate da Stefano Fiorin, esponente dei comitati No Grandi Navi e Laguna bene comune.

«Da giorni si nota questo movimento», dice, «stanno scavando il canale di fronte alla Madonna dell’Orto. Abbiamo chiesto informazioni alla Capitaneria di porto e al Magistrato alle Acque, non ci hanno ancora risposto».

La preoccupazione degli ambientalisti riguarda anche la qualità dei fanghi scavati e trasportati.

«Se fossero di tipo C, cioè inquinati e trasportati per obbligo alla discarica delle Tresse», dicono, «sarebbero necessarie maggiori cautele nella fase di scavo, proprio per non disperdere in laguna gli inquinanti».

L’area del canale delle Navi è interessata anche da un progetto di rifacimento delle barene presentato dal Consorzio Venezia Nuova in commissione di Salvaguardia. Anche su questo le associazioni ambientaliste intendono chiedere chiarimenti.

(a.v.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui