Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Chioggia. Ecco il parco commerciale.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

18

feb

2015

SERVIZI – Sbarco di grandi marchi internazionali nei nuovi 17mila metri quadri

Atteso da 12 anni, apre a maggio il supermercato Ipercoop con 12 negozi

A inizio maggio apre il parco commerciale Igd di Brondolo. Sono serviti ben 12 anni per realizzarlo. Ritardi dovuti alla miriade di ricorsi presentati dalle associazioni di categoria. Ora il conto alla rovescia è cominciato e in cantiere si lavora per completare velocemente la struttura.

I numeri del progetto, realizzato dallo studio professionale “Int” di Sottomarina, sono da capogiro. La superficie di vendita è di 16.907 metri quadri: qui verrà aperto il supermercato dell’Ipercoop che sarà affiancato da una galleria aperta dove troveranno posto sei negozi di vicinato da centoventi metri quadri l’uno (ciascuno con la propria entrata privata), oltre a un bar e a un ristorante. Non solo, apriranno i battenti anche sei medie strutture, ciascuna avrà disposizione 1.200 metri quadri. Sui nomi viene tenuto il massimo riserbo, ma in città da diverso tempo si parla di Decathlon per l’abbigliamento sportivo e di Trony per l’elettronica e gli elettrodomestici. Ampi i parcheggi, in grado di ospitare 1.500 macchine: uno a raso e uno sul tetto del parco commerciale, a cui si accederà con una rampa. Nella zona interessata dai lavori, che complessivamente misura 70 mila metri quadri, si procederà ad un ulteriore ampliamento di 15 mila metri quadri dove verrà realizzato un distributore di carburante “coop”. Per quanto riguarda la viabilità, al parco commerciale si arriverà tramite la statale Romea, ma presto verrà realizzato un sottopasso che collegherà la zona direttamente a via Padre Emilio Venturini. In questo modo si potrà raggiungere i negozi senza percorrere nemmeno un chilometro di statale. Una variante già pagata dai titolari del parco commerciale al Comune e che quindi dovrà essere realizzata dall’assessorato ai lavori pubblici.

La domanda che ha tenuto banco in città in questi ultimi 12 anni è sempre la stessa: il centro commerciale porterà allo spopolamento del centro storico cittadino e alla chiusura di numerosi negozi? «La nostra filosofia – assicura Fabrizio Cremonini, responsabile marketing operativo di Igd – prevede una forte sinergia con il territorio. Riteniamo che ci sia spazio per tutti, soprattutto quando si opera con serietà e professionalità».

Marco Biolcati

 

COMMERCIO – Previste quattrocento assunzioni. Ma la Lega protesta: «Il centro morirà»

CHIOGGIA – Circa 200 assunzioni dirette. Il parco commerciale di Brondolo potrebbe dare una scossa in città dal punto di vista dell’occupazione. Un supermercato, dodici negozi, un bar e un ristorante, porteranno inevitabilmente alla ricerca e all’assunzione di personale che, in gran parte, sarà trovato in loco. Se si tiene conto anche della vigilanza, della manutenzione degli impianti e di altri servizi collaterali, le persone impiegate direttamente e indirettamente nel nuovo parco commerciale potrebbero essere oltre 400.

La politica, su questo argomento, si divide: «Il centro storico di Chioggia è quasi defunto – protesta il segretario della Lega Nord Sandro Marangon – e l’Ipercoop gli darà il colpo di grazia. A fronte di queste assunzioni, qualcuno si è chiesto quanti nuovi disoccupati ci saranno per la chiusura delle piccole attività commerciali del territorio?».

Ormai l’apertura è imminente e, da dopo il taglio del nastro, sarà possibile studiare concretamente l’impatto che avrà il parco commerciale sulla città.

(m.bio.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui